Seleziona una pagina

Secondo il rapporto Aci Europe il traffico passeggeri nei principali aeroporti europei è cresciuto rispetto ai livelli pre-pandemici del terzo trimestre 2019. Nonostante il persistente aumento delle tariffe aeree e le pressioni dovute all’aumento dell’inflazione, i mesi estivi hanno registrato una performance complessivamente molto robusta. Nel corso del terzo trimestre Londra-Heathrow, l’aeroporto più trafficato d’Europa per volume di passeggeri, ha superato le prestazioni di traffico del 2019 per la prima volta dall’inizio della pandemia e quasi la metà degli aeroporti europei ha recuperato i volumi di traffico del 2019 (48%).  Quelli che servono destinazioni turistiche popolari e che si affidano a vettori low cost hanno registrato volumi di passeggeri superiori ai livelli pre-pandemia, con molti che hanno battuto record assoluti. Tra gli esempi più significativi figurano: Trapani (+378%), Perugia (+194%), Zara (+155,7%), Tirana (+114,9%), Kutaisi (+107,4%), Samarcanda (+99,9%), Memmingen (+89,6%), Parigi-Beauvais (+44,5%), Funchal (+42,3%), Oviedo (+38,9%), Brno (+35,6%) e Santorini (+30%). Piccolo è bello!